iN PUNTA DI PIEDI (riflessione al termine della Veglia di Preghiera del 18 Settembre 2014)

DSC_0140

In punta di piedi
sei entrato nelle nostre vite
divenendo con la tua discrezione e amabilità
sostegno e luce dei nostri cammini.

In punta di piedi
sei uscito improvvisamente dai nostri vissuti
additandoci ancora una volta
lo stile con cui vivere e amare.

In punta di piedi
veniamo a te caro don Angelo
per dirti che ti vogliamo bene.

Non possiamo dimenticare
tutte quelle volte che il tuo stile
leggero e profondo ha intercettato le nostre vite.

Non possiamo dimenticare
ogni volta che la tua mano si è stesa su di noi
per benedirci e riconciliarci
a Dio e hai fratelli.

Non possiamo dimenticare
quei momenti ricchi di letizia
In cui tu ti intrattenevi amabilmente
con i nostri bambini.

Non possiamo dimenticare
la cura che hai avuto dei nostri ammalati
che trovavano consolazione e speranza nelle tue visite
sempre ricche di un luminoso sorriso
e di un impareggiabile ottimismo.

In punta di piedi,
questa sera per l’ultima volta
ti diremo buona notte
e indirizzandoti il nostro bacio
cercheremo di accarezzare ancora il tuo volto.

La tua sobrietà e mitezza
rimarranno scolpite nei nostri cuori
indicandoci lo stile dei grandi del Vangelo:
i poveri in spirito.

Ciao Don Angelo,
il Signore ti accolga regalandoti tutto il bene che meriti
come fedele amico dello Sposo
hai avuto cura grande di ciascuno
come padre, come fratello e anche come madre.

Sii nostro avvocato
E nella liturgia celeste
Intercedi per tutti noi

Così sia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *